Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
COMPRA I BIGLIETTI ONLINE

Domenica 29 ottobre 2017 – ore 17:30

“Notre Dame de Paris”

Balletto in due atti 

Compagnia Balletto di Siena 

REGIA E COREOGRAFIA di Marco BATTI 

MUSICA ORIGINALE di Riccardo J. Moretti 

COSTUMI di Jasha Atelier 

SCENOGRAFIE di Peroni SpA 

LIGHT DESIGN di Claudia Tabbi 

Il balletto è ispirato all’omonimo romanzo di Victor Hugo. La coreografia di Marco Batti, nel rispetto del suo stile, è certamente diversa da quella di Roland Petit così come le musiche che non si avvarranno della partitura di Marice Jarre ma di brani originali appositamente composti dal M°Riccardo J. Moretti che da anni ormai firma un sodalizio di successo con la Compagnia Balletto di Siena.

Di rilievo le tinte forti e passionali, quanto drammatiche, della storia di Esmeralda e Quasimodo, il campanaro gobbo innamorato della bella Esmeralda che si strugge di dolore per questo amore impossibile.

La cattedrale di Notre Dame in una Parigi sospesa tra il 1482 e i giorni nostri, accompagnata dalle imponenti vetrate e Gargoyles, ritorna ad essere il teatro dove prende vita la celebre quanto penosa vicenda di Esmeralda, dolce ed affascinante zingara.

Lo spettacolo si apre al pubblico mettendo al centro della scena il clero e la feroce inquisizione parigina agli zingari; la triste deformità del gobbo campanaro Quasimodo e la dubbia e inquietante figura di Monsignor Frollo. Gli inutili tentativi da parte di Frollo di sedurre la bella Esmeralda e i viscidi accordi con il capitano delle guardie Febo, le passioni, i tradimenti, le amicizie e gli omicidi dell’immortale romanzo di Victor Hugo prendono vita in un vorticoso susseguirsi di scene e immagini create dalla fertile mente di Marco Batti che ancora una volta riesce a coinvolgere con questa ultima sua produzione puntando su una tematica che ricorre spesso nelle sue creazioni coreografiche, e cioè l’eterna lotta tra il bene e il male.

Sulla musica di Riccardo J. Moretti una serie di assoli, passi a due e scene corali, condurrà lo spettatore attraverso le trame di una storia senza tempo. Un seducente finale, ad alto impatto scenico, stimolerà lo spettatore nel confrontarsi con il gioco della vita.